se ti piace giocare


se ti piace sognare...

se t'incanti a guardare col naso all'insu'...

metti nella valigia soltanto un vestito







ed inizia il tuo viaggio...


... nell'azzurro e nel blu...












.















      inizia il volo...




.

"Stanza blu"
  
La Camera delle Meraviglie

Palermo

 

                         





 Natale nel blu a Portofino
                               13 dicembre 2019








Natale nel blu a Portofino.

La sfera luminosa sul mare, una installazione artistica

Di Marco Nereo Rutelli






 Il blu del cielo e del mare a Santa Margherita Ligure










Notte blu dal Covo di Nord Est 
(Santa Margherita Ligure)













Il mare di Paraggi (Portofino)






                                                        Un presepe nel blu

                                         a  Manarola (La Spezia) Cinque Terre







                                                                                            Un presepe nel blu

                                         a  Manarola (La Spezia) Cinque Terre











Cefchaouen, una meravigliosa cittadina del Marocco 

settentrionale, è detta "la città azzurra", poiché tutte le sue case, le 

porte, le finestre, le fontane, le strade sono dipinte nelle diverse 

tonalità di azzurro.

La città è stata dichiarata dall'Unesco 

Patrimonio Mondiale dell'Umanità.





Cefchaouen (Marocco)





Cefchaouen (Marocco)



                                                                   
 Cefchaouen (Marocco)







Entra a vedere il cielo
 nella Basilica di Santa Maria sopra Minerva a Roma

                                                         clicca qui per una visione migliore del video



                                                               










Il cielo di Giotto

                                                                   (clicca sull'immagine per ingrandirla)




    Il cielo di Giotto, Cappella degli Scrovegni, Padova
                                                                                                    clicca qui










.





Entra a vedere il cielo di Giotto
  

                      











 il blu oltremare del cielo di Giotto 
 è meraviglioso come il blu che i pittori
 ottenevano con la polvere di lapislazzuli






lapislazzuli



ma ci sarebbero volute molte di queste pietre preziose
macinate in polvere finissima 

 per fornire all'artista la quantità di blu necessaria
a dipingere il cielo della Cappella degli Scrovegni 



                 





Giotto, "Il sogno di Gioacchino",
Cappella degli Scrovegni, Padova










Giotto, con straordinaria maestria, 
realizza tutto il blu per la Cappella degli Scrovegni 
con l'azzurrite: una pietra minerale molto più economica del costosissimo lapislazzuli


azzurrite


La scoperta dell’uso sapiente dell’azzurrite da parte di Giotto, è emersa durante i lavori di restauro 
eseguiti nella Cappella degli Scrovegni nel 2002







                                         Un trionfo di bagliori dorati nel cielo a Natale

(clicca sull'immagine per ingrandirla)
La stella cometa dipinta da Giotto nell' Adorazione dei magi,
Cappella degli Scrovegni, Padova









Per osservare nel loro splendore i numerosi affreschi presenti nella cappella, venne progettato un vero e proprio sistema di luci e finestre. Non a caso, ricostruendo il cammino della luce nella chiesa, si può notare come essa, filtrando da una finestra, 
cada proprio  sulla stella cometa la mattina del giorno di Natale.


                                                                     (clicca sull'immagine per ingrandirla)
    la cometa di Giotto brilla lassù











           nel cielo di Giotto brillano le stelle a otto punte








          Entra nella Cappella degli Scrovegni a cercare le stelle…
                                             CLICCA QUI









Il blu profondo e splendente del cielo prezioso di Giotto ha un nome da fiaba: 

blu oltremare


La pietra blu, il lapislazzuli, che produceva questo colore meraviglioso, proveniva infatti dall'Afghanistan, 
una terra d’Oriente lontana oltre i mari...

come ci racconta il grande Filarete
nel suo "Trattato di Architettura" del 1400:

"Il blu più bello proviene da una pietra
 e proviene da terre al di là dei mari".


Giotto con straordinaria sapienza ha dato al suo cielo
lo splendore del blu oltremare
utilizzando però la pietra azzurrite al posto del lapislazzuli.














                   Il giglio francese, nella "Sala dei Gigli" a Palazzo Vecchio, Firenze









                                          René Magritte









.
René Magritte, "Portrait of Germaine Nellens", private collection, (détail)









Joan Mirò, "Siesta", 1925,
Centre Georges Pompidou, Paris












    Vincent Van Gogh, "Campo di grano sotto un cielo nuvoloso",
    1890, Van Gogh Museum, Amsterdam














Peder Severin Kroyer, "Sera d'estate
 sulla spiaggia di Skagen",1899, (détail)













            Marc Chagall, the stained glass, windows in St. Stephan,St.Stephen's Church, Mainz










         Marc Chagall, the stained glass, windows in St. Stephan, St.Stephen's Church, Mainz





Marc Chagall, the stained glass, windows in St. Stephan,
St.Stephen's Church, Mainz













Marc Chagall, the stained glass "America Windows", 
Chicago Art Institute, 1977







Marc Chagall, the stained glass "America Windows", 
Chicago Art Institute, 1977







                                    Marc Chagall, the stained glass "America Windows", 
                                                    Chicago Art Institute, 1977








                   
Claude Monet, "Ninfee blu", 1918, Musée d'Orsay, Paris